DATORI DI LAVORO INDAGATI

Quindici ore al giorno di lavoro pagate con 10 euro: indagati per sfruttamento due allevatori di La Salle

Questo massacrante ritmo di lavoro è durato da gennaio a marzo dell'anno in corso. Situazione di sfruttamento sopportata dal lavoratore in stato di grande necessità economica. Continuano le indagini delle forze dell'ordine

LA SALLE - Ha 'abitato' da gennaio a marzo scorsi in un container e doveva anche dimostrare di essere soddisfatto. Veniva pagato 10 euro, ma il lavoro superava le 15 ore al giorno. A questo punto, l'operaio ha fatto valere i suoi diritti, sporgendo denuncia.
  Due allevatori, residenti a La Salle,, lei 34 anni, lui 49, rispettivamente titolare e gestore di un'azienda agricola, sono indagati per sfruttamento del dipendente in grave stato di disagio economico. Situazione di cui hanno approfittato entrambi i datori di lavoro.
 L'accusa di sfruttamento si aggiunge a quella di minacce e lesioni. Durante un diverbio, il lavoratore è stato aggredito in maniera violenta al punto da procurargli la frattura della mano sinistra. Minacce in cui uno dei due avrebbe detto, chiaro e tondo, all'operaio di essere in grado di farlo sparire senza lasciare traccia. Dove e come? Nel letamaio "dove non ti troverà più nessuno".
 
Non solo. Il gestore avrebbe anche avvisato il dipendente di non essere più titolare di alcun bene e, quindi " non mi puoi fare  nulla".
  

s.l.

Categoria: